Analisi S.W.O.T., cos’è e come applicarla nella tua azienda

  • agosto 02, 2018
  • blog

La parola d’ordine per non navigare a vista in un mercato sempre più complesso e competitivo è analizzare. Con l’analisi S.W.O.T. puoi farlo.

Valutare attentamente sia la propria azienda che il mercato in cui si opera serve a mettere a fuoco i punti chiave della propria attività. Per avviare o portare avanti un business bisogna prima avere ben chiari gli obiettivi aziendali e gli strumenti necessari per raggiungerli. Senza strategia e pianificazione non si arriva da nessuna parte.

Esiste un metodo efficace per facilitare questo compito?
Si, l’analisi S.W.O.T.. Il modello è stato creato da Albert Humphrey negli anni ’60 ed ancora oggi risulta efficace per ogni genere di business. Grazie all’analisi S.W.O.T. potrai avere uno straordinario strumento di pianificazione strategica per la tua azienda.

Cos’è l’analisi S.W.O.T.?

L’acronimo S.W.O.T. sta per Strengths, Weaknesses, Opportunities e Threats che tradotto significa Forza, Debolezza, Opportunità e Minacce. I primi due punti (forze e debolezze) descrivono fattori interni all’azienda, mentre gli altri due (opportunità e minacce) sono fattori esterni all’azienda.
In pratica grazie all’analisi S.W.O.T. l’imprenditore può valutare cosa accade nel mercato in cui opera e quali possono essere i punti di forza e debolezza del suo business nonché valutare le opportunità offerte dal mercato o le minacce che il mercato stesso presenta alla possibilità di realizzare un obiettivo imprenditoriale.

Quali sono i vantaggi dell’utilizzo dell’analisi S.W.O.T.?

Se correttamente utilizzata l’analisi S.W.O.T. permette all’imprenditore di conoscere nel dettaglio gli aspetti fondamentali del proprio business e di ridurre al minimo il rischio d’impresa e il conseguente rischio finanziario.

Vediamo quali sono le componenti che permettono di effettuare l’analisi S.W.O.T.

STRENGHTS – PUNTI DI FORZA: ogni aspetto in cui l’imprenditore eccelle è il suo punto di forza. E su quelli deve puntare, basando la sua differenziazione proprio su questi aspetti. Facciamo degli esempi: i tuoi punti di forza possono essere la qualità del prodotto, la competenza tecnica, ecc.
WEAKNESSES – PUNTI DI DEBOLEZZA: i punti di debolezza sono gli aspetti in cui l’imprenditore è più debole, sono le aree in cui può e deve migliorare. E’ importante fare un’analisi lucida dei propri punti di debolezza perché spesso l’ostacolo più grande alla realizzazione del proprio obiettivo di business è proprio un “difetto” dell’imprenditore.
OPPORTUNITIES – OPPORTUNITA’: si tratta delle opportunità offerte dal mercato. Le opportunità sono dietro l’angolo, basta solo essere attenti e saperle cogliere. Ad esempio Internet è una opportunità offerta dalla tecnologia, da sfruttare non da subire.
THREATS – MINACCE: sono le minacce che provengono dal mercato. Ogni cambiamento del mercato in cui si opera può rappresentare una minaccia, per questo motivo un’accurata analisi diventa fondamentale per “prevenire anziché curare”. Per esempio l’avvento della fotografia digitale ha messo in crisi il mercato delle pellicole fotografiche.

Tutti i punti dell’analisi S.W.O.T. vanno considerati insieme, inseriti in un’analisi più ampia definita business plan. E’ importante affidarsi ad un professionista che sia in grado di leggere e interpretare i dati che emergeranno dall’analisi S.W.O.T. per mettere in atto una strategia ad hoc.

Contattaci, impostiamo insieme una analisi S.W.O.T.